Home > Articoli > Sostegni a distanza: l’importanza dell’istruzione per un futuro migliore
A Wamba le donne sono costrette a lasciare incustoditi i loro figli per poter lavorare i campi che normalmente sono lontani dall’abitazione. Questo per difendere il raccolto dai maiali selvatici che girano tra le case. Costruire una scuola materna avrebbe aiutato queste donne e i loro bambini: nasce così “S.Lucia”, il primo asilo della regione di Wamba.

Vogliamo raccontarvi alcune delle storie dei tantissimi bambini e ragazzi che abbiamo sostenuto e di come l’istruzione sia fondamentale per permettere loro un futuro degno di essere vissuto.

unnamedProgetto CHARLES -LWANGA BANDIMA
I Progetti della S.O.S. non consistono unicamente nella costruzione di scuole, ospedali, ecc., ma anche nel contribuire alla formazione di medici e infermieri, preziosi per la sanità del Congo Charles Bandima, un ragazzo di Isiro nella Repubblica Democratica del Congo che abbiamo sostenuto negli studi universitari fino alla sua laurea in medicina, anche con l’aiuto del Condominio Bonfadini di Padova, sta ora frequentando brillantemente i corsi di specializzazione in pediatria presso l’Università di Dakar in Senegal. Nella sua ultima lettera del 19 agosto 2015 ci scrive che i suoi studi sono molto impegnativi, ma che continua con tanto entusiasmo e ottimi risultati per vedere realizzato il suo sogno e poter ritornare nel suo paese dove i pediatri mancano quasi completamente. La S.O.S. e il Condominio Bonfadini continuano a sostenerlo in vista di questo traguardo importante.

Scuola Primaria a Wamba
Dopo avere assistito al film: “Un giorno a Wamba”, un nostro socio e benefattore, sig. Ercolin Adriano, colpito dalla carenza di strutture scolastiche in Congo e nel contempo dal desiderio di tanti bambini di potersi istruire, si è dichiarato disponibile a finanziare la realizzazione di una nuova aula; questa sarà edificata nella già esistente struttura che ospita la scuola materna Santa Lucia fatta costruire dalla S.O.S. ancora nel 2006. Le suore si sono trovate nella necessità di ingrandire questo edificio in quanto i bambini da loro preparati, al loro ingresso nella scuola primaria statale, si trovavano a disagio, perché la scuola pubblica non era all’altezza del loro livello. Con questa aula il ciclo è quasi completo, venendo a mancare solo l’aula per la VI°e ultima classe.

2015430o_431812150429

Amabange è un bellissimo bambino, di famiglia molto povera. Gli insegnanti delle scuole da anni non vengono pagati, perciò solo i bambini i cui genitori o tutori possono pagare riescono ad avere un insegnamento privato. Vive nella Repubblica Democratica del Congo dove la popolazione vive una situazione estremamente precaria: il paese è potenzialmente ricchissimo ma proprio per questo é un paese senza pace. L’aiuto dato a Amabange è stato ed è tutt’ora prezioso perchè gli ha permesso di continuare la scuola e di terminare gli studi, ha 13 anni frequenta a Wamba la 1° superiore gode di buona salute, è il terzo di otto fratelli e i genitori sono ancora in vita.

2015415o_504010150415

Rosa è una  bambina che è stata curata nel centro nutrizionale  MATARI della Diocesi di  Wamba, nella Repubblica Democratica del Congo, per una grave malnutrizione. Con tanti altri bimbi è stata seguita  da sr. Roseline, infermiera specializzata in dietologia. Ora la bambina sta bene e ha frequentato i primi due anni della scuola elementare. I genitori sono ancora in vita, tuttavia sono molto poveri.

 

 

 

2015430o_343810150429Awenzeè un simpatico piccolino che vive nel villaggio di  Bakombese, nella Repubblica Democratica del Congo. E’ stato sostenuto sia durante l’asilo sia per i primi anni delle elementari. Nel febbraio 2014 ha dovuto ripetere la IV elementare ed è, purtroppo, rimasto orfano: il padre è morto un anno fa e ad aprile anche la madre si è ammalata.